Da Riforma – 26 Novembre 2019

L’amministrazione comunale di Torre Pellice ha deciso di deliberare il conferimento della cittadinanza onoraria alla Senatrice Liliana Segre nel corso del consiglio comunale di ieri 25 novembre.

Questa scelta era già previstae la data utile era stata fissata in occasione della prossima edizione del Festival “Una Torre di libri”; non si tratta quindi una decisione presa soltanto dopo i gravi fatti recentemente accaduti alla Segre, a seguito della mozione proposta in Senato di istituire una commissione straordinaria contro odio, razzismo e antisemitismo.

«Da quella mozione –sottolineano in Comune – il nostro paese ha dimostrato una volta di più la caduta di senso civico ed etico di alcune forze parlamentari ma soprattutto da parte di una parte del popolo social ormai autorizzato ed esprimere pubblicamente i peggiori sentimenti di odio. Una donna novantenne che porta marchiato sulla pelle lo stigma della Shoah costretta ad avere la scorta dello Stato non può che indignarci e spingerci a far scattare, in tutti coloro che ancora hanno un senso di umanità e giustizia, il dovere di esprimerle tutta la nostra vicinanza e solidarietà».

Le cittadinanze onorarie di Torre Pellice degli ultimi anni (Camilleri, Eco e Magris) sono sempre state conferite a insigni scrittori, che si sono anche contraddistinti per un forte impegno culturale ed etico.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi