Il perdurare della complessa situazione determinata dall’epidemia da Covid -19 sta avendo delle pesanti ripercussioni sulla vita delle nostre comunità, sebbene su tutto il territorio italiano ci si stia organizzando con culti a distanza tramite i vari siti delle chiese locali, Facebook, YouTube, Radio Beckwith, ect. Inoltre, in alcune zone si è riattivata la tradizione della lettura continua in contemporanea della Bibbia, come pure l’utilizzo di materiali per la devozione personale quali “il Cenacolo” o “Un giorno una parola” , tutti preziosi strumenti per mantenere salde fede e speranza e non frantumare i legami comunitari.

Vi è anche un altro aspetto del nostro vissuto di fede che viene ad essere intaccato in questo frangente: le finanze delle chiese. Infatti, la chiusura delle attività ecclesiastiche e in particolare dei culti domenicali rende complicata la raccolta delle offerte andando così a gravare sui nostri già fragili bilanci locali e nazionali.

Alcune CED hanno suggerito alternative creative all’offerta domenicale, ma anche per dare la propria contribuzione mensile.

Il CP-OPCEMI invita tutte le chiese locali ad adoperare il più possibile gli strumenti che la tecnologia ci mette a disposizione per far fronte a questa emergenza, come ad esempio l’utilizzo dei Conti Correnti bancari o postali delle varie chiese, così da far giungere la contribuzione per il Fondo Locale e per il Fondo Ministero. Siamo certi che il nostro impegno personale, anche economico, non subirà forti flessioni ma troverà strade alternative e nuove per proseguire con la forza e con la speranza che la fede in Cristo Gesù ci dona.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi