Centro Ecumene (Velletri), Campo Teologico dal 7 al 9 novembre

Il pentecostalesimo: elementi per conoscere e valutare il “quarto cristianesimo”

 

Il campo intende offrire spunti di approfondimento dell’odierno pentecostalesimo. Gli studiosi ne parlano ormai come di un quarto cristianesimo, un fenomeno, secondo Arnaldo Nesti, “tipico di una religiosità post moderna, che non si basa sui dogmi, sulle strutture, sulle forme esteriori, ma sulla fluidità dell’esperienza spirituale.” Come ha scritto di recente Pino Lucà Trombetta, “Ciò si lega alla stessa ispirazione originaria che, ponendo al centro lo Spirito e la sua imprevedibilità, genera forme inedite di organizzazione, liturgia, orientamento teologico… Siamo in presenza, soprattutto nel caso dell’ultima ondata, di una moltitudine di realtà in competizione tra loro, oltre che con le chiese tradizionali, il cui obiettivo immediato è di aumentare e fidelizzare la comunità dei credenti intorno a una leadership carismatica”.

leggi tutto…

Sierra Leone, le chiese in prima linea contro l’ebola

Da www.riforma.it del 09 ottobre 2014

 

Sale il numero dei morti in Africa Occidentale: drammatica la situazione in Sierra Leone, dove scuole e ospedali vengono chiusi per la paura del contagio. La nostra intervista al vescovo metodista John K. Yambasu.

 

Mentre cresce anche in Europa il livello di allerta sul virus Ebola, con il primo contagio di un’infermiera spagnola, che segue quello dell’uomo morto negli Stati Uniti, continuano i disperati appelli e le azioni sul campo delle varie chiese coinvolte in Africa nel tentativo di arginare il dilagare dell’epidemia. Act Alliance, rete internazionale di chiese e organizzazioni umanitarie collegata al Consiglio Ecumenico delle Chiese, ad esempio in Sierra Leone, in collaborazione con il Ccsl, il Consiglio delle chiese della Sierra Leone che raggruppa 18 denominazioni protestanti del Paese, leggi tutto…

Hong Kong, la chiesa metodista si fa mediatrice delle tensioni

Da www.riforma.it del 08 ottobre 2014

 

Il Pastore Howard Mellor, testimone delle proteste di questi giorni, analizza la rivolta che sta infiammando il Paese in un’intervista a Riforma.it 

 

Mentre procedono a rilento le trattative, definite ancora «preliminari», tra studenti e governo di Hong Kong, per porre fine all’occupazione che ha bloccato il centro della metropoli, per strada rimangono moltissime persone intenzionate a proseguire nelle rivendicazioni. Siamo riusciti a raggiungere il pastore Howard Mellor, sovrintendente della Chiesa metodista internazionale di Hong Kong, che ha risposto alle nostre domande e ci ha aiutato a comprendere meglio le proteste di questi giorni nell’ex colonia britannica. leggi tutto…