Per la prima volta un Papa ha varcato la soglia di un Tempio Valdese

Da NEV, 24 giugno 2015 – “Da parte della chiesa cattolica vi chiedo perdono per gli atteggiamenti e i comportamenti non cristiani, persino non umani che, nella storia, abbiamo avuto contro di voi. In nome del Signore Gesù Cristo, perdonateci!”. Lo ha detto lunedì mattina, 22 giugno, papa Francesco nel Tempio valdese di Torino, gremito per questo storico evento nei rapporti tra la chiesa cattolica romana e quella che è la più antica minoranza cristiana del paese, per secoli perseguitata dai poteri ecclesiastici ed istituzionali.

“La sua richiesta di perdono ci ha profondamente toccati e l’abbiamo accolta con gioia – ha dichiarato all’agenzia NEV il moderatore della Tavola valdese, pastore Eugenio Bernardini -. Naturalmente non si può cambiare il passato, ma ci sono parole che a un certo punto bisogna dire, e il papa ha avuto il coraggio e la sensibilità per dire la parola giusta”. leggi tutto…

Happening Giovanile 2015. Un commento dalla Parrocchia che lo ha ospitato

Da www.comunitapastoralegorettigreco.it notizia del 13 giugno 2015

 

“Date loro voi da mangiare” Happening giovanile organizzato dalla FGEI

Chiesa piena di giovani entusiasti, canti ritmati e danze, volti di varie nazionalità: si è svolto in questo clima festoso sabato mattina a Goretti  il secondo Happening giovanile nazionale, che ha visto la partecipazione di circa 300 giovani provenienti dal Triveneto, dal Piemonte, Roma, Bologna e Parma.

“Ma di cosa si tratta?”. Mi ha risposto la pastora Eliana Briante, che ha tenuto il sermone: “E’ un modo per lasciare spazio ai giovani di vivere un culto, una giornata come a loro piace, sono loro stessi che hanno scelto il tema, che hanno elaborato la liturgia, e loro che animeranno nel pomeriggio i laboratori di approfondimento. 

leggi tutto…

Strage nella chiesa metodista di Charleston (USA)

I commenti del vicepresidente del World Methodist Council e del presidente della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia.

 

In seguito ai tragici fatti avvenuti il 18 giugno scorso il Consiglio metodista mondiale (WMC) incoraggia e sollecita delle preghiere per sostenere le famiglie delle vittime e tutti i membri della chiesa “Emanuel” della Chiesa Metodista Episcopale Africana , che sono state così duramente colpite da questo crimine di odio. La sig.ra Gillian Kingston, vicepresidente del World Methodist Council (WMC), ha pubblicato la seguente dichiarazione:

“Insieme a tutte le persone di buona volontà, siamo inorriditi e profondamente rattristati nell’apprendere dell’orrendo atto di violenza avvenuto nella chiesa “Emanuel” della Chiesa Metodista Episcopale Africana di Charleston, in Sud Carolina, nel quale nove persone hanno perso la vita. leggi tutto…