Bologna

Via G. Venezian 1, 40121 Bologna
tel. e fax 051 239227
sito web: Chiesa metodista
Pastore: Michel Charbonnier

Culto
Ogni domenica alle 10,30
Ultima domenica del mese (culto in inglese) alle 14,30

Scuola Domenicale
1, 3 e 5 domenica del mese: 10.30-12.30, a partire dal 18 ottobre 2009

Catechismo
1, 3 e 5 domenica del mese: 9.30-10.30

Studi Biblici
Zona Centro: 5 e 19 novembre 2010 ore 17.30
Zona Levante: 12 e 26 novembre ore 21.00
Zona Ponente: 16 e 30 novembre 2010 ore 21.00

Bible study in English and International Choir
International Choir, every Saturday: 17.30-18.30
Bible Study in English, every Saturday: 18.30-20.30

Un po’ di storia

Dal 1506 al 1860 Bologna, con diverse vicende, fu sotto il dominio dei papi e quindi praticamente esclusa da qualsiasi infiltrazione “ereticale”. Tuttavia della presenza di almeno un gruppo di evangelici a Bologna, anche nei burrascosi tempi precedenti il plebiscito che nel 1860 liberò la città dal dominio papale per annetterla al Regno d’Italia, resta per esempio testimonianza nei Registri di chiesa con la notazione di un battesimo celebrato nel salone del Palazzo Loup in piazza Calderini il 4 ottobre 1863 da parte di un pastore venuto da Firenze.
La bimba, Isabella, era nata in Bologna nell’ottobre dell’anno prima. Da Firenze infatti, in quegli anni venivano periodicamente, e certo clandestinamente, pastori che tenevano culti privati in quell’ospitale palazzo. Né fu indifferente per una qualche affermazione del Metodismo in Bologna il movimento denominato “Chiesa Cristiana Libera” fondato a Firenze appunto dal convertito ex barnabita bolognese capitano garibaldino Alessandro Gavazzi (1809 – 1889).

Nel 1871 infine si apre in via S. Vitale ai numeri 5 – 7 il primo locale pubblico di culto metodista wesleyano, che diverse vicende spostano prima nel 1890 nella Piazzetta Ugo Bassi e poi in Piazza Malpighi fino al 1904. Al 1874, intanto, risale la prima predicazione metodista episcopale nella nostra città.

In una Guida di Bologna del 1892, a p.98 si legge: “In via del Carbone al n.3 sorge un Tempio Evangelico che fu costruito nel 1881″ e a p. 103: “Nel tratto che divide via S. Felice da via del Pratello, vedesi un piccolo Oratorio Evangelico”.

Infine nel 1885 le due comunità si fusero nell’attuale Chiesa di via G. Venezian, appunto l’antica via del Carbone.

Attualmente la Chiesa evangelica metodista di Bologna con tutte le sue attività culturali e sociali è pienamente inserita nell’ambito cittadino. Oltre a volgere le normali mansioni del Culto domenicale, Scuola domenicale per i fanciulli, Catecumenato per gli adolescenti, riunioni infrasettimanali di Studi biblici e di preghiera, promuove periodici incontri ecumenici, sostiene l’opera del “Centro Culturale Alessandro Gavazzi”, si fa carico dei Gruppi di Imola e di Modena col suo “Centro Culturale Leroy M. Vernon”; ed accoglie numerosi fedeli provenienti da altre chiese in Africa e in Asia.

Siamo grati di poter godere nella nostra limitatezza di questa presenza fraterna molto significativa per una Chiesa come quella Metodista che ha sempre avuto come sua caratteristica principale l’evangelizzazione.