Genova. Ospedale Evangelico Internazionale apre un ambulatorio di medicina generale per persone senza fissa dimora

postato in: Chiesa e società | 0
[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.0.47″ custom_padding=”0|0px|26.6875px|0px”][et_pb_row _builder_version=”3.0.47″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_image src=”http://www.metodisti.it/wp-content/uploads/2021/08/Schermata-2021-08-20-alle-15.24.12.png” _builder_version=”3.0.106″][/et_pb_image][et_pb_text _builder_version=”3.0.47″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”]

Lo scopo è quello di fornire cure di qualità e rappresentare una porta di accesso al Servizio Sanitario Regionale, soprattutto per quelle persone che hanno difficoltà a rivolgersi ai servizi

Alla fine del mese di agosto l’Ospedale Evangelico Internazionale di Genova, presso la Sede di Castelletto in Salita Superiore San Rocchino n. 31, aprirà un ambulatorio di Medicina Generale specificamente rivolto a persone senza fissa dimora o, comunque, in emergenza sociale, con difficoltà di accesso alle cure attraverso i canali abituali.

Il servizio sarà attivo dal 28 agosto prossimo, ogni sabato, dalle ore 10 alle ore 12.

Lo scopo è quello di fornire cure di qualità e rappresentare una porta di accesso al Servizio Sanitario Regionale, soprattutto per quelle persone che hanno difficoltà a rivolgersi ai servizi per diffidenza, mancanza di informazioni, necessità di supporto nella cura di sé.

Per questo motivo, pur essendo previsto anche l’accesso diretto, è preferibile la prenotazione, effettuabile anche da soggetti terzi coinvolti a vario titolo in iniziative di ascolto e solidarietà. In fase di avvio del progetto è stata prevista una visita ogni 30 minuti per un totale di 4 visite programmate a sessione.

Non è richiesta alcuna prescrizione; per le prescrizioni successive, verranno utilizzati gli strumenti che le norme nazionali e regionali prevedono in funzione delle status giuridico (utilizzo del Codice Fiscale o STP/ENI). In sede è previsto un servizio di accoglienza che sarà garantito grazie alla collaborazione delle Chiese Protestanti di Genova e dell’Associazione San Marcellino.

Quanti volessero maggiori informazioni sulle modalità di prenotazione o fossero interessati a partecipare al gruppo di accoglienza, possono contattare l’ospedale clccando qui.

Articolo da Riforma.it

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]
I commenti sono chiusi.